Un successo l’evento che si è svolto negli oltre 3.000 metri quadrati del LAB R&D in via Bicocca a Imola, che ha coinvolto 35 aziende partner e più di 1000 addetti del settore.

IMOLA, 19 ottobre 2017. Si è concluso il Cefla Live 2017, l’appuntamento esclusivo che Cefla Finishing organizza ogni anno nel suo LAB, in cui gli addetti ai lavori possono vedere in azione tutte le più avanzate tecnologie, dando vita a un dialogo e un confronto, in cui è possibile mettere in campo la propria esperienza e professionalità in un mix fruttuoso per tutti i professionisti e gli specialisti presenti.

Questa nona edizione di Cefla Live ha visto un importanto focus su Industry 4.0. Quattro gli step in cui era suddivisa l’area dedicata al focus, che si apriva con una presentazione delle soluzioni Cefla per la progettazione, la supervisione e l’efficientamento. Nel secondo step era possibile vivere un’esperienza di realtà virtuale, in cui i partecipanti, indossando un apposito visore, potevano “entrare” nelle linee produttive per vedere più da vicino le tecnologie adottate nelle macchine di Cefla Finishing. Nel terzo terzo step, si poteva visitare lo spazio di approfondimento su due applicazioni: il cCloner, il nuovo simulatore, interfacciabile con i sistemi PLC (controllo logico programmabile), che consente di configurare in 3D le linee e i processi di lavorazione, simulandole in modo da verificare in tempo reale la rispondenza con le esigenze produttive e prevenendo inefficienze; e il cTracker, l’evoluto sistema di supervisione (Scada, Site control and data acquisition), pienamente coerente con gli standard Industry 4.0 e in grado di garantire la più completa flessibilità. Con cTracker si può inoltre disporre del tracking virtuale del pezzo che permette di monitorare, da remoto, la posizione esatta della macchina, sulla linea, e di gestire il cambio dei parametri di lavorazione in linea, durante tutto il ciclo.

Il quarto step era dedicato alle innovazioni in corso di studio in Cefla Finishing. In particolare è stata offerta l’anteprima di cMaster e cPerform, che renderanno i processi di lavoro più efficienti e performanti, riducendo in modo tangibile i costi di produzione. cMaster, in particolare, è stato presentato in demo su una situazione reale, quale strumento di monitoring che opera di concerto con il cTracker e che implementa nella lavorazione la possibilità di controllo della linea, in diretta e in remoto da ogni parte del mondo.

Share This